previous arrow
next arrow
PlayPause
previous arrownext arrow
Slider
CronacaPrimo piano

Frosinone: sorpresi per strada, diciannove denunce

Diciannove persone sono state denunciate dai carabinieri della Compagnia di Frosinone dopo essere stati sorpresi per strada nei comuni di Frosinone, Amaseno, Giuliano di Roma, Ripi, Pofi, Supino e Castro dei Volsci.

I denunciati non stati in grado di fornire una valida giustificazione ai militari della loro presenza fuori dalla proprie abitazioni, in contrasto con quanto disposto dai recenti decreti sul coronavirus.

Nello specifico, cinque delle diciannove persone sono state sorprese in una pizzeria di Villa Santo Stefano, ancora aperta al pubblico nonostante i divieti imposti dallo stato di emergenza nazionale.

Oltre alle denunce per i clienti e per il titolare del locale, è stata avanzata al Sindaco competente anche la richiesta per la sospensione dell’attività commerciale.

Tra i denunciati anche un 45enne di Castro dei Volsci il quale, nonostante fosse già stato posto in quarantena preventiva da poiché proveniente da un paese del nord Italia, è stato sorpreso fuori dalla propria abitazione.

A Frosinone, inoltre, sono stati denunciati un 58enne ed un 65enne entrambi di Veroli, un 28enne di Ceccano, un 45enne e un 23enne entrambi residenti nel capoluogo. Gli stessi sono stati controllati mentre circolavano senza fornire valida una giustificazione.

Leave a Response