p-b-jpeg-1
p-b-jpeg-1
PlayPause
previous arrow
next arrow
p-b-jpeg-1
p-b-jpeg-1
previous arrow
next arrow
Sanità & Sociale

Viaggiare sicuri con cani e gatti e nel rispetto della legge

VIAGGIARE SICURI CON CANI E GATTI E NEL RISPETTO DELLA LEGGE.

(Riceviamo e pubblichiamo)

Quanti conoscono le regole per viaggiare con un animale?

Ecco allora che l’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) ha realizzato un’infografica di sintesi per poter viaggiare in loro compagnia senza problemi.

In generale, la prima regola è: mai improvvisare. Cosa cambia se si viaggia in Italia o all’estero?

In Italia si suggerisce di portare con sé il libretto sanitario dell’animale e, per il cane, il certificato d’iscrizione in anagrafe canina.

All’estero viene richiesto “Pet-passaporto” che identifica identificazione i cane, il gatto o il furetto attraverso il microchip e attesta la vaccinazione antirabbica.

Ricordiamo che i cuccioli possono essere sottoposti a vaccinazione antirabbica dai tre mesi compiuti e possono partire dopo 21 giorni dalla prima vaccinazione.

Attenzione alle regole dei paesi extra UE: occorre informarsi con largo anticipo presso il Consolato di destinazione e il servizio veterinario pubblico.

Leave a Response