720x576
720x576
720x576
p-b-jpeg-1
PlayPause
previous arrow
next arrow
720x576
720x576
720x576
p-b-jpeg-1
previous arrow
next arrow
AttualitàCultura & SpettacoloPrimo pianoSport

Mancini Day in programma il 18 e 19 Dicembre: ospite d’onore Pier Paolo Bianchi

Isola del Liri: come già annunciato qualche giorno fa, il Moto Club Franco Mancini 2000 è lieto di comunicare che il pluricampione del Mondo, Pier Paolo Bianchi sarà l’ospite d’onore del secondo Mancini Day che si terrà ad Isola del Liri il prossimo 18 e 19 Dicembre nella Galleria Eustachio Pisani. Evento fortemente voluto dal direttivo del M. C. Franco Mancini 2000, che in questo trentesimo anno di attività, con questo evento vuole rendere omaggio all’asso isolano Franco Mancini, deceduto a Vallelunga nl 1963. Si tratta di una mostra storico-culturale, dove ci sarà una mostra fotografica, un’esposizione statica di moto d’epoca da corsa e stradali e la proiezione di un video riguardante la vita del pilota Franco Mancini. L’evento godrà del patrocinio dell’ente comunale, che fin da subito ha accolto con grande entusiasmo la manifestazione ideata dal Moto Club. L’evento ha il duplice obiettivo di ricordare il famoso asso isolano e soprattutto far conoscere ai più giovani sia le moto da corsa d’epoca e sia le moto stradali che hanno contribuito in maniera molto sostanziosa al rilancio della nostra nazione nel dopoguerra. La straordinaria presenza del tre volte Campione del Mondo Pier Paolo Bianchi, porta questa manifestazione a un livello di importanza altissimo. Bianchi ha conquistato ben tre titoli mondiali nella classe 125, tre volte Vicecampione del Mondo, tre titoli Italiani della montagna e tre titoli Italiani del Campionato Italiano Velocità in salita. Il direttivo del Moto Club si è detto orgoglioso di essere riusciti a portare il Campione ad Isola del Liri, in quanto con il suo straordinario talento ha contribuito a valorizzare il motociclismo Italiano. Pier Paolo Bianchi ha un legame con la Ciociaria dal 1973, quando si impose alla Isola del Liri- Arpino vincendo la classe 50cc. Purtroppo registriamo qualche spiacevole ricordo legato alla caduta del 1974 sempre nella medesima gara. Poco altro c’è da aggiungere perchè queste premesse promettono bene sull’ottima riuscita del Mancini Day che sarà sicuramente una giornata da incorniciare.

Lucia Alonzi

Leave a Response