previous arrow
next arrow
PlayPause
previous arrownext arrow
Slider
CronacaPrimo piano

Colleferro: possedevano beni archeologici, denunciati

Due persone sono state denunciate dai militari della Guardia di Finanza di Colleferro per detenzione abusiva di materiale archeologico.

Gli uomini delle Fiamma Gialle, mentre erano a Segni per il controllo fiscale di un agriturismo, hanno scoperto e sequestrato decine di reperti archeologici di grande prestigio: alcuni mortai in calcare, un capitello in travertino, un’ara funeraria romana in marmo, una vasca in pietra di trachite, colonnine in marmo e una cornice modanata in tufo.

Dopo la denuncia dei due indagati, l’Autorità Giudiziaria ha disposto la perquisizione della loro abitazione di Anagni e di un magazzino a Segni.

Qui sono stati trovati ulteriori reperti: colonne, capitelli, tuboli in terracotta, brocche, lucerne, statue votive in terracotta e mensole.

I beni, la cui autenticità è stata confermata da un esperto del Museo archeologico di Colleferro, sono stati affidati in custodia a quest’ultimo, in attesa della classificazione e dell’assegnazione definitiva per il restauro e per la successiva esposizione al pubblico da parte della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio.

Leave a Response