IL PONTE BAILEY - RICCARDO MASTRANGELI
IL PONTE BAILEY - RICCARDO MASTRANGELI
Frosinone STAGIONE TEATRALE 2022/2023
IIS VOLTA FROSINONE OPEN DAY
p-b-jpeg-1
PlayPause
previous arrow
next arrow
Frosinone STAGIONE TEATRALE 2022/2023
IIS VOLTA FROSINONE OPEN DAY
p-b-jpeg-1
previous arrow
next arrow
Cultura & Spettacolo

Sensazionale scoperta in Egitto

Nei giorni scorsi un team di archeologi guidati dalla dottoressa Kathleen Martinez dell’Università di Santo Domingo ha identificato un tunnel sotterraneo che potrebbe portare alla tomba di Cleopatra, ultima sovrana del regno tolemaico.

Il tunnel, scavato nella roccia a 13 metri di profondità, si trova nell’area del tempio di Tapozeris Magna, a ovest di Alessandria. Secondo gli esperti il tunnel si snoderebbe per oltre 1.300 metri e sarebbe alto non più di 2. A detta degli archeologi si tratterebbe di un’opera architettonica spettacolare, definita come una “meraviglia ingegneristica” e paragonabile al tunnel greco di Eupalinos, solo più esteso. Parte del tunnel è sommerso e ciò proverebbe che anche le rovine del tempio di Tapozeris Magna possano trovarsi sotto le acque del Mediterraneo.

Tra il 320 d.C. e il 1303 d.C. nella zona sarebbero avvenuti almeno 23 terremoti con inevitabili danni al tempio e il crollo di una sua ala, secondo quanto dichiara il Ministero del Turismo e delle Antichità d’Egitto.

Negli scavi nell’area archeologica sono stati rinvenuti anche molti vasi in ceramica, monete raffiguranti la regina Cleopatra e statuette dedicate alla dea Iside, di cui Cleopatra era celebrata come la terrena reincarnazione.

Tutti questi indizi farebbero supporre che lì vi possa essere proprio la tomba perduta della regina Cleopatra. L’archeologa Kathleen Martinez ne è sempre stata sicura, affermando con certezza che avrebbe potuto trovare la tomba della sovrana nell’area del tempio di Tapozeris Magna.

Il luogo di culto era dedicato infatti al dio Osiride, lo sposo di Iside. Se Cleopatra era l’incarnazione umana di Iside, Marco Antonio lo era di Osiride. Nel 2004 l’esperta presentò la sua teoria all’archeologo egiziano Zahi Hawass, allora ministro, e ottenne l’anno seguente il permesso per la campagna di scavi.

Se il tunnel dovesse portare alla tomba di Cleopatra allora questa sarebbe con ogni probabilità la scoperta più rilevante di tutto il secolo.

Il Ministero del Turismo e delle Antichità d’Egitto ha reso noto che è stata scoperta anche una rete di tunnel che si estende dal lago King Marriott al Mar Mediterraneo. Qui vi sarebbero 16 sepolture. Non resta che attendere con il fiato sospeso il prosieguo degli scavi.

Fonte: Ministry of Tourism and Antiquities

Leave a Response