p-b-jpeg-1
p-b-jpeg-1
PlayPause
previous arrow
next arrow
p-b-jpeg-1
p-b-jpeg-1
previous arrow
next arrow
CronacaPrimo piano

Sora: blitz antidroga, tre arresti

I Carabinieri della Compagnia di Sora sono impegnati dalle prime ore del mattino di oggi 23 maggio 2022 nell’esecuzione di un provvedimento Cautelare emesso dal GIP del Tribunale di Cassino, nell’ambito di un’attività coordinata dalla Procura della Repubblica di Cassino e che ha consentito di raccogliere fondati indizi di responsabilità a carico di tre persone responsabili, a vario titolo, di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

In particolare, l’indagine è scattata con il controllo di un giovane, trovato in possesso di crack, nel febbraio 2020. Sono così iniziati i servizi di osservazione e pedinamento, che hanno portato all’individuazione di tre soggetti operanti a stretto contatto tra loro.

In particolare i primi due, un 39enne ed un 34enne entrambi di Isola del Liri, quasi sempre insieme, si muovevano per lo spaccio nei Comuni di Isola del Liri e Sora.

Il giro di affari, che i Carabinieri sono riusciti a ricostruire, era grandissimo. Uno degli aspetti più inquietanti emerso dalle indagini era, però, il fatto che dopo essersi approvvigionati della sostanza stupefacente dai propri fornitori, per incrementare al massimo i guadagni, procedevano personalmente, a volte addirittura in macchina, al taglio della sostanza stupefacente, utilizzando dei prodotti acquistati in farmacia. Un procedimento azzardato e folle perché mischia lo stupefacente, che è già di per se una sostanza chimica molto pericolosa, con altre sostanze senza alcun criterio scientifico/medico, mettendo a rischio la vita di tutti. Così quattro grammi puri diventavano dieci grammi in dosi, con acquirenti a volte scontenti ma il più delle volte costretti a dover ricorrere a molteplici acquisti per soddisfare la propria necessità fisica.

I due uomi di Isola del Liri sono stati arrestati lo scorso novembre ma nel corso delle successive indagini è emersa anche la figura di una terza persona, un 50enne di Sora, rivelatosi poi uno dei fornitori.

Con le tre ordinanze eseguite in data odierna il GIP ha disposto:

– custodia cautelare in carcere per il primo e più attivo del “duo”.

– gli arresti domiciliari per il secondo, considerato l’autista;

– l’obbligo di dimora nel Comune di Sora e la presentazione quotidiana alla Stazione Carabinieri di Sora per il terzo.

Leave a Response