720x576
720x576
720x576
p-b-jpeg-1
PlayPause
previous arrow
next arrow
720x576
720x576
720x576
p-b-jpeg-1
previous arrow
next arrow
CronacaPrimo pianoSanità & Sociale

Cassino: Covid, sospesa l’attività didattica in presenza fino al 15 gennaio

Complice l’emergenza Covid e l’aumento dei contagi negli ultimi giorni, il Comune di Cassino ha deciso di sospendere l’attività didattica in presenza fino a sabato 15 gennaio.

Questa la nota ufficiale:

La ripresa delle attività didattiche nelle Scuole, prevista inizialmente per il giorno 10 gennaio 2022 a seguito dell’ordinanza n°3 emanata mercoledì scorso allo scopo, tra l’altro, di effettuare uno screening per gli alunni della scuola dell’infanzia e della primaria, sta coincidendo con la crescita esponenziale della curva dei contagi non solo tra i bambini, ma anche tra gli adulti.

Un quadro confermato a chiare lettere anche dai dirigenti scolastici, che ci hanno comunicato l’elevato numero di certificati di positività al Covid che stanno ricevendo da personale sia docente che non docente: un dato che potrebbe seriamente compromettere il servizio scolastico fin da subito.

Inoltre i dirigenti, con cui il sindaco Enzo Salera e l’assessore Maria Concetta Tamburrini hanno tenuto una video-call per un confronto sugli ultimi sviluppi, hanno informato il Comune che risultano positivi non pochi bambini tra i 3 ed i 4 anni, che rientrano in una fascia di età esclusa dalla vaccinazione, così come gli alunni da 5 ad 11 anni, che solo da poco possono partecipare alla campagna vaccinale.

Per questo abbiamo deciso di sospendere le attività didattiche in presenza dal lunedì 10 a sabato 15 gennaio, con la contestuale attivazione della didattica a distanza, per tutte le scuole di ogni ordine e grado di Cassino. Una decisione assunta nell’interesse esclusivo dei nostri ragazzi e delle loro famiglie e per garantire al sistema-scuola, le maggiori tutele possibili in questa fase complessa della pandemia.

Leave a Response