p-b-jpeg-1
p-b-jpeg-1
PlayPause
previous arrow
next arrow
p-b-jpeg-1
p-b-jpeg-1
previous arrow
next arrow
CronacaPrimo piano

SAF di Colfelice: rischierebbe lo stop per rifiuti da Roma non autorizzati

I tre Tmb che ricevono la spazzatura di Roma starebbero accogliendo anche materiali non autorizzati: tra questi anche la SAF di Colfelice.

Si ipotizza il reato di smaltimento illecito a carico dei tre titolari degli impianti. La vicenda emerge dalle indagini a carico della direttrice delle politiche ambientali della Regione, Flaminia Tosini, finita agli arresti lo scorso marzo per la presunta corruzione con la quale avrebbe favorito l’iter di approvazione per la discarica di Monte Carnevale dell’imprenditore amico Valter Lozza.

I tre Tmb sono quelli del gruppo Porcarelli a Rocca Cencia, della Csa a Castelforte (Latina) e quello della Saf a Colfelice, in provincia di Frosinone. Secondo i carabinieri del Nucleo tutela ambientale questi sono autorizzati ad accogliere solamente la secca-indifferenziata ma avrebbero invece ricevuto anche altri rifiuti con la conseguenza che la parte residuale della lavorazione non sarebbe a norma. I tre impianti rischiano di bloccarsi e mandare in tilt il sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti romani. Per svolgere l’incidente probatorio il giudice per le indagini preliminari ha nominato un esperto di questi tipi di impianti.

Leave a Response