previous arrow
next arrow
PlayPause
previous arrownext arrow
Slider
AttualitàPrimo piano

Cassino: fibra ottica, al via i lavori

Partono i lavori per la fibra ultra veloce a Cassino. Firmata la convenzione con Open Fiber. Il piano prevede un investimento di 3,5 milioni di euro per cablare 11.550 unità immobiliari con una nuova rete di 90 chilometri. Sara’ una rete ultramoderna ed efficiente. “È un grande risultato per la Città di Cassino, – ha dichiarato il Sindaco Enzo Salera. “E’ uno degli obiettivi – ha proseguito il primo cittadino di Cassino –  che ci eravamo prefissati dall’inizio del nostro mandato, riuscire a colmare il  digital divide  che a Cassino era ancora purtroppo presente. Siamo davvero molto soddisfatti di questa grande innovazione.”  Open Fiber ha connesso nella regione oltre 70 mila unità immobiliari tra Latina, Rieti, Pomezia, Aprilia e Civitavecchia. La rete in costruzione è estremamente capillare e pervasiva, a prova di futuro, basata su un’architettura moderna, aperta, efficiente, in grado di garantire la copertura delle maggiori città e il collegamento delle aree industriali. Per Danilo Grossi, Assessore all’innovazione digitale “raggiungere questo risultato  è importante e lo dedichiamo a tutte le persone che a causa del Coronavirus stanno lavorando in smart working. E lo dedichiamo pure a tutti i bambini e le insegnanti che con la didattica a distanza hanno sempre più bisogno di connessioni adeguate, in tutte le zone della nostra città”.   “L’infrastruttura che Open Fiber costruirà a Cassino sarà lunga novanta chilometri” spiega Roberto Moretti  Regional Manager di Open Fiber nel Lazio. “Nel realizzarla, dove possibile, eviteremo di scavare per strada privilegiando il riutilizzo delle infrastrutture esistenti in modo da recare il minor disagio possibile alla cittadinanza. Quando la nuova rete sarà a disposizione dei cittadini sarà un grande cambiamento per una città come Cassino perché il tipo di tecnologia che portiamo è lo stesso delle grandi città e la qualità delle prestazioni è molto elevata”.

Leave a Response