previous arrow
next arrow
PlayPause
previous arrownext arrow
Slider
CronacaPrimo piano

Pontecorvo, operazione “Titanium”: ai domiciliari il massimo esponente dell’organizzazione

Dopo essersi reso irreperibile per tutta la giornata di ieri, i Carabinieri di Pontecorvo hanno rintracciato presso la casa della madre, mentre tornava da Milano, il massimo esponente dell’organizzazione sgominata attraverso l’operazione “Titanium”, organizzazione che commercializzava cibo avariato.

L’uomo è un 44enne di Pontecorvo ma che da tempo è residente in provincia di Lecco.

L’operazione, infatti, è stata condotta dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone nelle province di Frosinone, Milano e Lecco e ha portato all’arresto di 7 persone per reati di associazione per delinquere finalizzata alla frode nel commercio, vendita di sostanze alimentari non genuine, vendita di prodotti industriali con marchi falsi, autoriciclaggio e truffa aggravata.

Dopo le formalità di rito l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

LEGGI ANCHE

PONTECORVO, PRODOTTI ALIMENTARI CONTRAFFATTI E PERICOLOSI: I DETTAGLI DELL’OPERAZIONE “TITANIUM”

Leave a Response