Confcommercio Lazio Sud
previous arrow
next arrow
PlayPause
previous arrownext arrow
Slider
AttualitàPrimo piano

Atti vandalici all’Aldo Moro, Tagliaferri e Ricci intervengono sulle telecamere

L’assessore ai Lavori Pubblici Fabio Tagliaferri e l’ingegnere Sandro Ricci –  responsabile del Ced comunale che fornisce il coordinamento tecnico del progetto di videosorveglianza “Città in video” – si sono espressi sulla questione delle telecamere mai installate all’interno della scuola Aldo Moro, oggetto di atti vandalici nel weekend.

L’assessore Tagliaferri ha dichiarato che in passato l’amministrazione comunale aveva chiesto al responsabile del progetto “Città in Video”, l’ingegnere Sandro Ricci, di inserire la scuola Aldo Moro nel novero delle strutture scolastiche dotate di videosorveglianza. A questa richiesta, però, gli uffici comunali non hanno potuto dare attuazione poiché la dirigenza scolastica non ha mai dato l’autorizzazione all’installazione delle telecamere, a causa impedimenti relativi alla privacy sollevati dalle organizzazioni sindacali.

Questa ricostruzione dei fatti, inoltre, è stata confermata nella giornata di lunedì 16 dicembre dal Dirigente Scolastico stesso, alla presenza delle Forze dell’Ordine“, ha concluso Tagliaferri.

Durante l’installazione  – ha invece dichiarato l’ing. Ricci – abbiamo ricevuto una serie di lamentele in merito alla presenza dei dispositivi di sorveglianza, da parte del personale in servizio. A ciò si aggiunga il fatto che, in base alla normativa entrata in vigore il 25 maggio 2018 (GDPR – Regolamento EU 679/2016 e successivo D.Lgs 101/2018 di recepimento), ogni sistema, già presente o da installare, era tenuto a seguire una serie di procedure, cui formalmente avrebbe dovuto adempiere la dirigenza dell’istituto. Le diverse fasi di adesione formale, del resto, sono chiaramente indicate nella comunicazione fatta pervenire ai comprensivi in data 21 gennaio 2019. Gli atti formali di adesione al progetto, da parte del Dirigente scolastico dell’Aldo Moro, però, non sono mai stati compiuti”.

 

Leave a Response