previous arrow
next arrow
PlayPause
previous arrownext arrow
Slider
Primo pianoSanità & Sociale

Frosinone, contributi dal Comune per il pagamento degli affitti

L’ufficio Welfare del Comune di Frosinone ha reso noto che sono aperti i termini per la presentazione delle domande per l’assegnazione dei contributi integrativi per il pagamento degli affitti, relativi all’annualità 2019.

L’amministrazione Ottaviani cerca dunque di fornire un ulteriore incentivo e sostegno ai cittadini, in particolare per i nuclei familiari in cui sono presenti maggiori criticità sociali.

Le domande possono essere presentate fino al 30 gennaio 2020 e dovranno essere compilate esclusivamente seguendo il modello messo a disposizione dal competente Ufficio comunale e potrà essere presentata presso l’Ufficio protocollo del Comune di piazza VI Dicembre, tramite raccomandata postale oppure tramite posta elettronica certificata all’indirizzo pec@pec.comune.frosinone.it

I requisiti necessari alla presentazione della domanda sono i seguenti:

  • cittadinanza italiana, di un paese della UE, ovvero, nei casi di cittadini non appartenenti alla UE, in possesso di regolare titolo di soggiorno.
  • residenza anagrafica nel Comune e nell’immobile per il quale è richiesto il contributo per il sostegno alla locazione.
  • titolarità di un contratto dì locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato.
  •  mancanza di titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso ed abitazione su alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare nell’ambito territoriale dei Comune di residenza.
  • non avere ottenuto per l’annualità del Fondo indicata nel bando l’attribuzione di altro contributo per il sostegno alla locazione.
  • non essere assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica destinati all’assistenza abitativa e di edilizia agevolata/convenzionata.
  • essere in regola con il pagamento del canone di locazione.
  • ISEE del nucleo familiare non superiore ad € 14.000,00. La domanda deve comprendere la seguente documentazione: copia di un documento di identità.
  • permesso di soggiorno o carta di soggiorno (per gli inquilini cittadini extracomunitari).
  • attestazione ISEE dell’inquilino/richiedente, in corso di validità.
  • copia del contratto di locazione ad uso abitativo, regolarmente registrato ed intestato al richiedente.
  • copia delle ricevute di pagamento del canone di locazione per l’anno 2019. L’ammontare del contributo destinato a ciascun richiedente è fino a un massimo di € 3.098,74.
  • per i nuclei familiari che includono ultrasessantacinquenni, disabili o altre analoghe situazioni di particolare debolezza sociale, il contributo da assegnare potrà essere incrementato.

Leave a Response