previous arrow
next arrow
PlayPause
previous arrownext arrow
Slider
CronacaPrimo piano

Capi di abbigliamento contraffatti venduti online, quattro arresti tra Frosinone e Alatri

Questa mattina i finanzieri della Tenenza di Fiuggi hanno arrestato quattro persone – tre finite ai domiciliari e una con obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria – residenti ad Alatri e Frosinone per i reati di contraffazione e ricettazione.

Queste infatti avevano messo in piedi un prosperoso mercato di articoli di abbigliamento contraffatti che riproducevano illegalmente i marchi di note firme della moda italiana ed estera, ovviamente a prezzi nettamente inferiori rispetto a quelli di mercato. Il mercato illegale è stato scoperto dalla Finanza grazie al costante monitoraggio delle piattaforme social, in particolare Facebook e Instagram.

I capi venivano pagati attraverso l’accredito su carte di credito postali “Postepay”. Inoltre le indagini hanno permesso di individuare due attività commerciali, site a Frosinone e Napoli, utilizzate per il confezionamento dei capi di abbigliamento contraffatti.

Sono stati sequestrati complessivamente 1.247 pezzi, la cui successiva consulenza tecnica ne ha accertato la falsità, per un valore di mercato di circa 100.000 euro.

Oltre alle misura cautelari è stato disposto anche il sequestro del denaro presente sui conti correnti degli indagati, che qualora non fosse presente comporterebbe il sequestro di beni nella proprietà o disponibilità dei suddetti per un ammontare di 60.000 euro.

 

Leave a Response