720x576
720x576
720x576
p-b-jpeg-1
PlayPause
previous arrow
next arrow
720x576
720x576
720x576
p-b-jpeg-1
previous arrow
next arrow
CronacaPrimo piano

Cassino: “Welcome to Italy”, nuovi particolari

Emergono nuovi particolari nell’inchiesta “Welcome to Italy” che mercoledi ha visto portare a termine , su disposizione della procura di Cassino, un’operazione congiunta tra agenti della polizia e uomini della Guardia di Finanza, che ha portato 25 persone ad essere indagate in merito a profitti illeciti sull’immigrazione. Ingiusti profitti che venivano prodotti sulle spalle degli extracomunitari richiedenti asilo. Dalle intercettazioni telefoniche e’ emerso che non solo si risparmiava sul cibo, scarso e scadente, che veniva dato ai migranti ma anche sui vestiti. Addirittura, secondo quanto sostiene l’accusa, gran parte dei fondi che erano destinati alle pulizie e all’alfabetizzazione degli extracomunitari sarebbe stata utilizzata per spese private da parte degli indagati, come l’acquisto in leasing di auto Bmw. Tra le contestazioni relativi ai servizi mai attuati ci sarebbe, poi, quella inerente ai corsi obbligatori, per istruire i migranti a imparare l’Italiano, che non sarebbero mai iniziati. Infine per quanto i soldi sequestrati, 2 milioni e ottocentocinquantottomilasettantacinque euro, un milione e ottocentomila riguardano ipotesi di reato di truffa e frode mentre un milione di euro facevano riferimento a reati tributari

Leave a Response