previous arrow
next arrow
PlayPause
previous arrownext arrow
Slider
PoliticaPrimo piano

Provincia, al via i lavori per il Piano Territoriale Provinciale Generale

La Provincia di Frosinone è al lavoro per la revisione e l’aggiornamento del Piano Territoriale Provinciale Generale, strumento che non veniva modificato da circa un decennio e le cui finalità sono volte alla tutela e promozione dei caratteri e dei valori del territorio provinciale, indirizzandone i processi di trasformazione e di sviluppo attraverso quattro obiettivi strategici: valorizzazione dell’ambiente con requisiti di larga fruibilità sociale per uno sviluppo sostenibile; riordino e qualificazione delle costruzioni insediative provinciali; modernizzazione e sviluppo dei sistemi funzionali provinciali e locali ed efficienza del sistema di mobilità e del trasporto pubblico.

Soddisfatto il presidente della Provincia Antonio Pompeo: “La revisione del Ptpg è un’occasione strategica con la quale definire, indirizzare e governare lo sviluppo del nostro territorio per un rilancio economico, sociale e di tutela ambientale. La Provincia di Frosinone, peraltro, è la prima ad attivare un processo di aggiornamento e il mio auspicio, oltre che il mio impegno anche in qualità di presidente dell’Upi Lazio, è che questo possa fungere da apripista per le altre Province del Lazio. Del resto, proprio la legge n.56/2014 (c.d. Legge Delrio), tenuto conto della mancata riforma costituzionale e delle disposizioni adottate dalla legislazione sulla crisi economica, ha previsto, al comma 85 dell’articolo 1, che le Province, quali Enti con funzioni di area vasta, esercitino tra le funzioni fondamentali quella della pianificazione territoriale provinciale di coordinamento, nonché di tutela e valorizzazione dell’ambienteEcco perché  tutti gli enti preposti dovranno essere direttamente coinvolti in quest’opera di revisione e anche i rappresentanti della politica saranno chiamati a interpretare un ruolo importante, affinché si inauguri un nuovo modello di pianificazione che superi la rigidità e le sovrapposizioni di contenuti e regole tradizionali e favorisca, invece, la semplificazione, la flessibilità, il dialogo e la compartecipazione di tutte le istituzioni. Solo così potranno essere valorizzate al meglio le qualità ambientali, fisiche e culturali del nostro territorio”, ha dichiarato il Presidente Pompeo

.

Leave a Response