previous arrow
next arrow
PlayPause
previous arrownext arrow
Slider
AttualitàPoliticaPrimo piano

Cisl Frosinone, tagli ai servizi gestiti dalle cooperative: proclamato stato di agitazione

La Cisl di Frosinone e la Federazione Cisl Fp di Frosinone hanno emesso un comunicato nel quale si fa riferimento alla diminuzione dei servizi per i cittadini del capoluogo, dovuta ai tagli sempre più frequenti.

Si legge nel comunicato: “La “virtuosa” Amministrazione Comunale di Frosinone, come la definisce il Sindaco Ottaviani, alle prese con gli aggiustamenti di bilancio, ha messo nel mirino dei tagli i servizi gestiti dalle cooperative. Chiamate nel 2013 a raccogliere i “cocci” della Multiservizi, si trovano oggi sotto la mannaia del bilancio, le cui conseguenze saranno pagate, ancora una volta, dai lavoratori e dai cittadini“.

Secondo la Cisl a subirne maggiormente le conseguenze sarà la cultura, in particolare il museo, la biblioteca e la casa della cultura. A rischio anche l’ascensore inclinato, che rischia di restare fermo, e gli ausiliari del traffico saranno meno presenti sul territorio provocando, di conseguenza, minori introiti per le casse comunali. “Anche il servizio di scuolabus è stato, di fatto, azzerato, la gestione del verde e la segnaletica ridotti al minimo, tanto che la città, in molte aree, sembra più una giungla che un centro urbano. Sono circa 80 i lavoratori interessati dai provvedimenti che, a diverso titolo, hanno già subito o subiranno l’esito dei provvedimenti proposti dal dirigente del Bilancio“.

La CISL si dice da sempre a fianco del Comune di Frosinone al fine di disinnescare queste bombe sociali, ma pensa che la politica che si sta affrontando non miri alla ricerca di una soluzione socialmente sostenibile, ma invece sembra piuttosto una macelleria sociale.

La Cisl di Frosinone e la Federazione Cisl Fp di Frosinone temono le conseguenze di questo atteggiamento ed hanno proclamato lo stato di agitazione di tutto il personale dipendente dalle Cooperative, come primo atto di quella che si preannuncia una difficile battaglia sindacale. Ma il sindacato Cisl conosce bene il suo posto: al fianco dei lavoratori a combattere per i loro diritti”.

Leave a Response