previous arrow
next arrow
PlayPause
previous arrownext arrow
Slider
CronacaPrimo piano

Morti sul lavoro, i dati Inail sul primo semestre 2019

Nel pomeriggio di venerdì, a Ripi, ha perso la vita in un incidente sul lavoro l’operaio Franco Gabriele di Palma, travolto da un cumulo di terra mentre stava effettuando alcuni scavi in un’abitazione privata. La causa della morte è stata l’asfissia. Proprio negli ultimi giorni l’Inail ha pubblicato i dati relativi alla sicurezza e agli incidenti sul lavoro, per quanto riguarda l primo semestre del 2019.

In Italia ci sono ci sono già stati finora 482 infortuni mortali sul lavoro, il peggior dato dal 2016, quando questi erano stati 461, saliti poi a 473 nel 2017 e leggermente calati a 469 nel 2018. Il 2019 rischia, dai dati del primo semestre, di stabilire il nuovo record di morti bianche gli ultimi anni. Per quanto riguarda invece gli infortuni denunciati, i dati Inail del primo semestre 2019 mostrano un leggero miglioramento rispetto allo stesso periodo del 2018. Dai 324.408 infortuni dell’anno scorso si è scesi a 323.831.

Il 2018 era stato l’anno peggiore di quelli recenti, con 641.261 infortuni denunciati, contro i 635.433 del 2017 e i 636.812 del 2016. Per quanto riguarda la provincia di Frosinone, la Ciociaria è la quindicesima provincia in Italia dove si muore sul lavoro. Per ogni 1.000 incidenti sul lavoro denunciati in Ciociaria ce ne sono tre mortali. A livello regionale, infine, Frosinone e’ al primo posto tra le cinque province del Lazio dove avvengono infortuni sul lavoro.

Leave a Response