previous arrow
next arrow
PlayPause
previous arrownext arrow
Slider
CronacaPrimo piano

Sperlonga, reato di lottizzazione abusiva: sequestrato stabilimento balneare

Dalla mattinata di oggi i Carabinieri del Nucleo investigativo di polizia ambientale agroalimentare e forestale (NIPAAF) del Gruppo Carabinieri Forestale di Latina stanno eseguendo il provvedimento di sequestro preventivo di una struttura turistico – ricettiva del comune di Sperlonga, per illeciti di natura urbanistica e paesaggistica. Le strutture, infatti, sono state realizzate senza permesso a costruire in contrasto alle previsioni del piano regolatore e in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico priva di autorizzazione. Si tratta dunque di reato di lottizzazione abusiva.

L’area in questione, infatti, è sita in una zona sottoposta a vincolo archeologico per la quale è previsto soltanto l’uso agricolo del suolo, con il divieto di qualsiasi attività edificatoria. Le opere inoltre mancano di autorizzazione sotto il profilo edilizio e sotto quello paesaggistico in quanto l’area in questione ricade nella fascia dei 300 metri dalla battigia del mare.

Infine, è stato accertato che la realizzazione di due strutture in legno, ovvero gazebo bar e consolle e la pavimentazione di un’area su zona demaniale sono avvenute senza il necessario titolo per l’occupazione del demanio marittimo e senza le autorizzazioni previste dal codice della navigazione.

Il provvedimento è stato emesso dal G.I.P. Dr Giuseppe Cario, su richiesta del Sostituto Procuratore Dr Giuseppe Miliano.

Leave a Response