720x576
720x576
720x576
p-b-jpeg-1
PlayPause
previous arrow
next arrow
720x576
720x576
720x576
p-b-jpeg-1
previous arrow
next arrow
PoliticaPrimo piano

Guardia di Finanza, operazione “Easy Build”: coinvolto il sindaco Morini di Alatri

La Procura della Repubblica di Frosinone e la Guardia di Finanza hanno emesso un avviso di garanzia nei confronti del sindaco di Alatri Giuseppe Morini e altre sedici persone. I 17 avvisi hanno riguardato, oltre il sindaco, anche un Responsabile pro tempore del Settore Urbanistico ed Edilizio, un tecnico comunale del medesimo ente, quattro professionisti della provincia di Frosinone e dieci privati residenti nella stessa città, tutti indagati, a vario titolo, per i reati di abuso d’ufficio, falsità ideologica, false attestazioni e asseverazioni in materia di segnalazione di inizio attività nel settore urbanistico.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone, fanno riferimento all’arco temporale che va dal 2013 al 2018 e sono state svolte dagli investigatori del dipendente Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria attraverso l’esame della documentazione amministrativa, l’escussione di numerosi soggetti e l’effettuazione di specifici ispezioni sullo stato dei luoghi. Le Fiamme Gialle di Frosinone, esaminando numerosi casi, hanno riscontrato una falsa rappresentazione delle opere, trasfusa anche nei rispettivi progetti presentati a corredo delle istanze e finalizzata ad ottenere il rilascio di provvedimenti favorevoli, in contrasto con quanto previsto dalla normativa urbanistica vigente e dalla strumentazione urbanistica comunale.

Di conseguenza il GIP ha disposto il sequestro preventivo di un immobile di Alatri di circa 150 mq, nonché della relativa area pertinenziale di circa 125 mq, poiché il Sindaco Morini, nella sua duplice veste di pubblico ufficiale e di ingegnere incaricato dai privati proprietari, risulterebbe aver illecitamente rilasciato il relativo titolo edilizio abilitativo in sanatoria, attestando falsamente la realizzazione e la condonabilità del fabbricato.

M.T.

Leave a Response