previous arrow
next arrow
PlayPause
previous arrownext arrow
Slider
PoliticaPrimo piano

Provincia, approvato il bilancio: favorevole il 97% dei voti

Nell’Assemblea dei sindaci che si è tenuta ieri pomeriggio è stato approvato il bilancio della Provincia di Frosinone, con una percentuale del 97% dei voti favorevoli. In aula erano presenti 53 sindaci: in 51 hanno votato per il sì, uno soltanto il voto contrario e un astenuto. In apertura un soddisfatto presidente Antonio Pompeo ha illustrato numeri e capitoli del documento economico-finanziario, e ha dichiarato: “L’approvazione del bilancio dell’Amministrazione provinciale è un atto importante, che testimonia il lavoro portato avanti in questi cinque anni, in un quadro istituzionale incerto e nebuloso, dove le  risorse a nostra disposizione sono state, e sono tuttora, di gran lunga più esigue rispetto a quelle necessarie per le funzioni da esercitare. Voglio ringraziare, dunque, tutti i colleghi amministratori che, con il loro voto favorevole, hanno espresso fiducia nell’operato dell’Amministrazione provinciale”.

Dopodiché si è entrati nel dettaglio. Per quanto riguarda la viabilità il Ministero delle Infrastrutture ha versato 3.500.000 euro per 44 interventi su diverse zone della provincia. Si è dunque agito sulla sistemazione del piano viabile, sulla bonifica dei movimenti franosi, sulle azioni di contrasto al dissesto idrogeologico e sulla nuova segnaletica stradale. 1.600.000 euro sono stati destinati a lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria per una somma totale che supera i 5 milioni di euro.

Per quanto riguarda l’edilizia scolastica, invece, la Regione Lazio ha accolto diversi progetti: quasi quattro milioni di euro per l’ITCG ‘Brunelleschi’ di Frosinone, l’IIS Nicolucci di Isola del Liri, l’IIS di Ceccano e l’ITIS ‘Don Morosini’ di Ferentino, per la realizzazione di lavori di adeguamento strutturale, manutenzione straordinaria, efficientamento energetico, ampliamento e adeguamento alla normativa antincendio. A questi si aggiungono 1.800.000 euro circa per manutenzione ordinaria e straordinaria per un ammontare complessivo che sfiora i 6 milioni di euro.

Infine Pompeo ha chiuso con un discorso generale sulle Province, in particolare sulle riunioni indetti recentemente dall’Upi per rivedere la legge 56: “Il sistema Italia può ripartire soltanto se riparte, per prima, la macchina amministrativa degli Enti locali. Su questo, ma soprattutto sulla valorizzazione del lavoro degli amministratori, dobbiamo intraprendere, come stiamo facendo in Upi, una battaglia comune e condivisa, senza colori politici ma con il ruolo politico nel senso più alto del termine: servizio e come strumento teso a migliorare la qualità della vita dei cittadini“, ha dichiarato il Presidente.

In apertura di seduta, inoltre, è stato votato anche il rientro del sindaco di Piedimonte San Germano, Gioacchino Ferdinandi, tra i banchi dell’opposizione.

M.T.

Leave a Response