previous arrow
next arrow
PlayPause
previous arrownext arrow
Slider
CronacaPrimo piano

“Estate Sicura”, denunciato 64enne di Atina per tentanto incendio boschivo

Nell’ambito dell’iniziativa “Estate Sicura” i Carabinieri della stazione di Cassino continuano a garantire numerosi servizi di prevenzione su tutto il territorio. Nella giornata di ieri 21 luglio i militari della stazione di Atina hanno denunciato un 64enne per tentato incendio boschivo aggravato. L’uomo era disoccupato e già censito precedentemente per reati contro il patrimonio ed è stato notato da alcuni passanti mentre si avvicinava al bosco con una tanica di circa 5 litri in mano. Successivamente, resosi conto di essere stato osservato, si è dileguato lasciando il recipiente in un anfratto fra i cespugli. Nella tanica era contenuto liquido infiammabile, la quale è stata immediatamente sequestrata dai militari che hanno poi effettuato degli accertamenti tra cui il riconoscimento fotografico ai testimoni, i quali hanno segnalato il 64enne tra i volti che i Carabinieri hanno loro mostrato.

Sempre nella fine settimana, i Carabinieri della stazione di Picinisco hanno denunciato per il reato di truffa una 20enne di Napoli, nubile e disoccupata. La donna qualche giorno fa aveva contattato telefonicamente un farmacista del luogo inducendolo a versare la somma di circa 270 euro su una carta poste-pay, risultata successivamente intestata alla medesima e facendo credere di dover pagare la tassa annuale per la verifica delle bilance poste nelle farmacie e che sarebbe passato successivamente un tecnico incaricato di controllare la taratura delle bilance. Al mancato giungere del tecnico, il farmacista presentava una denuncia presso la locale Stazione e gli immediati accertamenti eseguiti dai militari sulla carta poste-pay permettevano di risalire alla identificazione della 20enne intestataria della carta.

Leave a Response