previous arrow
next arrow
PlayPause
previous arrownext arrow
Slider
AttualitàPrimo piano

Cassino, ancora schiuma nel Rio Pioppeto: Lunedì sit-in di protesta

Ancora schiuma nel rio Pioppeto, il corso d’acqua che attraversa la zona industriale di Cassino fino a sfociare nel Liri. Nella giornata di ieri, infatti, sono state pubblicate alcune immagini sui social che mostrano come il piccolo fiume risulti coperto ancora da una maleodorante schiuma bianca. A riguardo è intervenuto, sempre sui social, Edoardo Grossi, attivista e membro della Consulta dell’Ambiente del Comune di Cassino, il quale ha dichiarato: “Da decenni ormai qualche insediamento industriale ci sta avvelenando, il Rio Pioppeto tutto ricoperto di schiuma, emana esalazioni chimiche che prendono alla gola, alla testa. Nella frenesia del progresso ci stiamo distruggendo. Quello che sconvolge che decine di migliaia di persone siano tranquille, non percepiscono nemmeno il pericolo a cui sono sottoposte. Ma quello che più fa rabbia l’assoluta inerzia di coloro che dovrebbero tutelare una intera comunità, quali per decenni hanno permesso che in cambio di un po’ di lavoro si crepasse al grido di “meglio il veleno della fame?

Sempre secondo Grossi, le stesse esalazioni emanate del rio Pioppeto si sentono anche in prossimità di un’industria ubicata a Villa Santa Lucia, alle porte di Cassino. Grossi ha anche richiesto al Ministero della Difesa alcuni droni dell’esercito utilizzati anche nella Terra dei Fuochi, territorio non molto lontano dal Cassinate. Vanno intanto avanti i voli del drone civile sui comuni di Cassino, Sant’Elia Fiumerapido e Vallerotonda, e continueranno anche per agosto e settembre. Lunedì 22 luglio, invece, si terrà un sit-in fuori i cancelli del depuratore Cosilam, alle ore 19, al fine di ottenere l’attenzione su questa delicata questione. Anche il sindaco di Pignataro Interamna, Benedetto Murro, si è subito attivato ed è disponibile a collaborare con gli ambientalisti per azioni congiunte, ed è la prima volta che un sindaco chiama gli ambientalisti per azioni comuni riguardo questo tema.

Così dovrebbero fare anche gli altri sindaci, coinvolti , che hanno a cuore la salute dei propri concittadini. Apprezzo molto l’iniziativa del Sindaco Benedetto Murro – ha continuato Edoardo Grossi – finalmente un amministratore che riconosce il nostro ruolo. Gli ambientalisti sono un valore aggiunto, stanno sul territorio da oltre trenta anni e da sempre si sono occupati della tutela dell’ambiente. Ci aspettiamo che anche gli altri sindaci coinvolti, dei comuni di San Vittore, Cassino, Sant’Elia Fiumerapido e Villa Santa Lucia, facciano rete con noi associazioni di ambientalisti del territorio“.

 

Di seguito le immagini:

Leave a Response