Primo pianoSport

Il Leone mette paura al Milan, poi crolla e a San Siro viene battuto dai rossoneri

La clamorosa occasione per passare in vantaggio e mettere ancora più in difficoltà un Milan uscito tra i fischi alla fine del primo tempo. Poi il Frosinone cala nel corso della ripresa e Piatek e Suso firmano le reti con cui i rossoneri vincono per 2-0 e continuano a sognare la Champions League.

Alla squadra di Baroni resta il rimpianto per quell’episodio al 5′ della ripresa: Paganini viene atterrato da Abate nell’area rossonera e l’arbitro Manganiello assegna il penalty a favore dei giallazzurri. Sul dischetto va Ciano, che si fa ipnotizzare da Donnarumma e si lascia respingere il tiro. Prima di quell’episodio, il Frosinone aveva tenuto il Milan inchiodato sul risultato di 0-0. La squadra di Baroni non stava affatto demeritando, tanto che l’undici di Gattuso è arrivato all’intervallo uscendo dal campo tra i fischi dei suoi tifosi. Dopo l’episodio del calcio di rigore fallito, però, il Diavolo si è scosso e prima con Piatek e poi con Suso ha realizzato i due gol che hanno mandato al tappeto il Frosinone.

Si chiude, così, con una sconfitta l’ultima partita in trasferta del Frosinone in Serie A. La chiusura della stagione sarà contro il Chievo al “Benito Stirpe”: in quella occasione ci si aspetta un risultato positivo per rendere almeno leggermente meno amaro questo finale di campionato.

Foto di Federico Casinelli

Leave a Response